UNA DOMENICA A TEATRO

Dopo due anni di pausa dovuti all’emergenza sanitaria, domenica 4 dicembre è ripartito il progetto “Una domenica a teatro” dell’Istituto “Arimondi-Eula” di Savigliano e Racconigi: nella splendida cornice del Teatro Carignano di Torino un numeroso gruppo di studenti dei corsi LICEO, CAT, ITIS e AFM ha assistito alla rappresentazione del Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand. La messa in scena di Arturo Cirillo ha inserito l’indimenticabile storia d’amore del poeta spadaccino dal naso smisurato in un carosello di musiche, canzoni e paillettes molto apprezzato dagli spettatori. Un Cyrano rivisitato, ma non meno romantico e malinconico nel mettere a tacere i suoi sentimenti per rendere felice la donna che ama.

L’attività proseguirà in primavera, con la visione di altri due capolavori, il Riccardo III di Shakespeare e i Sei personaggi in cerca d’autore di Pirandello.

E’ indubbio che andare a teatro costituisce un’esperienza unica e preziosa dal punto di vista educativo e umano: più di ogni altra forma d’arte la rappresentazione teatrale dal vivo coinvolge lo spettatore e permette di veicolare emozioni, sentimenti, conoscenze. “Recitare, diceva Edoardo De Filippo, rappresenta lo sforzo dell’uomo di dare un senso alla vita”, di porsi domande e cercare risposte. Assistere ad uno spettacolo teatrale costituisce dunque un’occasione di crescita individuale e collettiva su cui la scuola deve necessariamente investire.

In quest’ ottica, ’Istituto “Arimondi-Eula” da sempre riserva al teatro ampio spazio all’interno della sua offerta formativa, stimolando gli studenti non solo a diventare degli spettatori preparati e critici ma anche a mettersi in gioco come “attori”, attraverso l’organizzazione di laboratori teatrali e la messa in scena di spettacoli.

Un doveroso ringraziamento va a coloro che hanno contribuito al successo della iniziativa, in particolare al Dirigente, prof. Luca Martini, alla referente del Progetto, prof.ssa Fiorella Pignata, e a tutti i docenti accompagnatori.