Visita al Castello Reale di Racconigi

In questi giorni alcune classi dell’Istituto Superiore “Arimondi-Eula” di Racconigi sono state coinvolte in un interessante percorso storico-artistico presso il Castello Reale: liceali (IL- IIIL -IV L), periti (IA e IB) e geometri (IE)  hanno  visitato la mostra Vita privata di un Re,   finalizzata a raccontare la dimensione più privata ed intima del sovrano Carlo Alberto.

Gli studenti hanno potuto conoscere aspetti diversi del principe di Carignano, quelli che le pagine di storia  non raccontano,  percorrendo luoghi solitamente chiusi al pubblico , come  le terme e la biblioteca; in particolare proprio quest’ultima ha affascinato i visitatori con i suoi preziosi volumi, tra cui la prima cantica della Divina Commedia in dialetto piemontese, i diari della dama di corte Faustina Roero di Cortanze, in cui la nobildonna, bella e colta,  riflette amaramente sul fatto che l’intelligenza delle donne sia spesso una “disgrazia”, o ancora i Memoriali di Carlo Alberto sui moti del 1821. La visita è stata dunque un’occasione per approfondire  argomenti che rientrano nei programmi didattici, oltre che   per apprezzare la Residenza sabauda, un tesoro che l’abitudine e la prossimità  portano talvolta a trascurare.

Per le prime, l’attività prevede un secondo momento in classe  durante il quale gli alunni si cimenteranno  in un “compito di realtà”:  dovranno  infatti rielaborare le informazioni  e creare  una presentazione multimediale in lingua inglese di una loro “visita guidata” alla mostra .

L’uscita, organizzata dai docenti di Storia e dal Dirigente, prof. Luca Martini, rientra dunque pienamente negli  obiettivi  di educazione alla cittadinanza attiva che l’Istituto si prefigge. Compito fondamentale della Scuola è, infatti, promuovere la conoscenza del patrimonio culturale del territorio ed educare le giovani generazioni ad apprezzarne la   bellezza.

Spread the word. Share this post!