GIORNATE DI “PORTE APERTE” DELL’ARIMONDI – EULA DI RACCONIGI         

Il suono della prima campanella all’Arimondi – Eula di Racconigi ha dato il via non solo al nuovo anno scolastico ma anche alle attività di orientamento in ingresso rivolte agli studenti dell’ultimo anno della scuola media.

Anche quest’anno  docenti e studenti  guideranno i ragazzi più piccoli nella scelta della scuola superiore, presentando i tre percorsi di studio offerti sul territorio racconigese: un corso di Liceo Scientifico che, nell’ambito di un indirizzo tradizionale, pone un particolare accento per  le discipline matematico – scientifiche; un collaudato corso di Meccanica  Meccatronica  ed energia (MME) con attenzione alla pratica laboratoriale ed infine un innovativo cammino tecnico denominato Costruzioni Ambiente e Territorio (CAT) che ha come finalità la formazione di un Geometra adeguato alla realtà odierna.  Non è casuale, infatti, l’inserimento, nel triennio, di nozioni di agronomia, economia agraria ed estimo rurale che, a partire da questo anno scolastico, permetterà agli studenti di conseguire una specializzazione di alto profilo professionale, unica ed esclusiva sul territorio.

Le novità, però, della Scuola Superiore di Racconigi non sono finite: grazie alla partecipazione ad un Programma Operativo Nazionale (PON), bandito dal MIUR, la Dirigenza ha ottenuto un finanziamento europeo destinato alla realizzazione di un laboratorio green, sostenibile, finalizzato ad una didattica rispettosa dell’ambiente.  Da rimarcare è il fatto che la progettazione verrà effettuata dagli studenti del triennio dei corsi tecnici.

La complementarietà tra i diversi corsi di studio è un ulteriore punto di forza dell’Istituto in quanto permette agli allievi di lavorare in équipe, consentendo a ciascuno di loro di specializzarsi in settori che saranno poi quelli della vita post diploma. Tutto questo è favorito dal numero contenuto di studenti per classe che si trovano così a vivere una dimensione scolastica quasi personalizzata, tale da farli crescere per fronteggiare, un domani, le sfide della vita.

Spread the word. Share this post!