“PROGETTAZIONE GREEN” all’Arimondi Eula di RACCONIGI

UNA PROGETTAZIONE GREEN ALL’ARIMONDI EULA DI RACCONIGI

Gli alunni del corso Costruzioni, Ambiente, Territorio della scuola superiore di Racconigi  sono impegnati in un progetto interdisciplinare di riqualificazione dell’area verde di Piazza Piacenza che si trova nelle vicinanze della  scuola media Bartolomeo Muzzone.

La peculiarità dell’iniziativa è rappresentata dal coinvolgimento di due discipline con i rispettivi docenti: Professori Domenico Robasto e Valentina Bosio di estimo e Prof. Fantino Matteo di topografia ed è volta a migliorare la fruizione dello spazio pubblico sopra citato che, attualmente, non brilla per attrattiva.

Il rilievo topografico è stato effettuato dagli allievi della classe VE che, ormai, hanno acquisito una certa dimestichezza  nell’uso del drone e di stazioni totali ed ha portato ad ottenere una planimetria dello stato attuale della piazza.

Su questo elaborato stanno intervenendo gli studenti della IIIE che sono chiamati a confrontarsi  e ad esprimere ipotesi progettuali creative, ma al contempo legate alla realtà del luogo.

Lo studio è iniziato da un esame  delle criticità ambientali  e di fruibilità del sito e si concluderà con la presentazione all’amministrazione comunale di varie soluzioni di riqualificazione più rispondenti alle esigenze dei cittadini e ai criteri di sostenibilità. Nell’elaborazione verrà privilegiato l’inserimento di essenze autoctone, nell’intento di aumentare la biodiversità e al contempo di non costituire un pericolo per i fruitori; saranno quindi da evitare piante con bacche velenose o spine sicuramente non idonee per un ambiente frequentato principalmente da bambini e adolescenti.

Il progetto in corso di elaborazione è monitorato costantemente dai docenti delle discipline professionalizzanti, che supportano i gruppi di lavoro con suggerimenti tecnici e consulenze informatiche sull’impiego dei software. I progetti sono corredati da schede botaniche contenenti i nomi scientifici delle piante, la descrizione morfologica, le esigenze pedoclimatiche e colturali delle specie scelte.

Le schede menzionate costituiscono un prototipo per realizzare cartelloni esplicativi, i quali sensibilizzano i cittadini sulle tematiche della tutela all’ambiente avvicinandoli al mondo della natura e della scienza.

Spread the word. Share this post!