GARE NAZIONALI CORSO ECONOMICO

Il 27 e 28 aprile e il 09 e 10 maggio scorsi si sono svolte, a Trescore Balneario (BG) e a Cuneo le gare nazionali  del corso Amministrazione finanza e marketing e del corso Relazioni internazionali per il marketing.

Hanno partecipato alla gara, in rappresentanza del corso RIM, Mattia Novellini e, in rappresentanza del corso AFM, Erica Cravero.

Il concorso ha coinvolto studenti provenienti da Istituti superiori di tutta Italia, nel rispetto delle indicazioni della Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e la valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione.

Le prove su cui si sono cimentati gli allievi, selezionati dalle rispettive scuole di provenienza tra i migliori del quarto anno, hanno riguardato  economia aziendale, diritto ed economia politica e inglese per il corso AFM, economia aziendale e geopolitica, diritto e relazioni internazionali, inglese ed una seconda lingua straniera a scelta per il corso RIM.

Mattia ha sintetizzato la sua esperienza.

“A distanza ormai di tre settimane dalla gara nazionale svoltasi a Trescore Balneario, posso affermare  che l’esperienza vissuta abbia lasciato sicuramente in me un “segno”: è stato davvero emozionante trovarsi, per la prima volta,  in un posto nuovo, insieme a ragazzi e ragazze coetanei,  con i quali confrontarsi e fare amicizia. Il primo giorno è stato abbastanza tosto, soprattutto perché l’ansia causata dal non sapere esattamente quale tipo di prova mi sarebbe toccata mi ha decisamente preoccupato. Tuttavia, dopo aver terminato l’elaborato ed essermi confrontato con gli altri partecipanti sulle difficoltà riscontrate, mi sono rilassato e ho potuto rifocillarmi con l’apprezzato buffet offerto dall’Istituto ospitante, che ha ripagato ampiamente gli sforzi profusi. Nel pomeriggio ho potuto proseguire la conoscenza con gli  altri studenti e docenti presenti grazie alla visita a Bergamo Alta, davvero molto apprezzata. Il secondo giorno eravamo tutti più tranquilli e abbiamo affrontato le prove con maggior consapevolezza e serenità . Nel lasciare la scuola ospitante, ho provato un po’ di nostalgia, in quanto sono stato molto contento di aver conosciuto nuovi amici, con i quali mi auguro di rimanere in contatto”.

 

Spread the word. Share this post!